“Tinder and the City”

E’ stato difficile capire il tema da affrontare per questo mio grande ritorno! Una nuova piattaforma, un dominio tutto mio, tante idee e tante news… Tanti argomenti papabili, le elezioni, le fashion week , la notte degli Oscar… Tanti argomenti validissimi che sono sulla bocca di tutti, per questo ho deciso di fregarmene e parlare di tutt’altro. Sono già un paio di settimane che ho attivato questo blog e aspettavo il momento giusto per dare di nuovo ebbrezza e novità alla tastiera del mio Macbook. La mia idea è quella di trattare argomenti belli e interessanti, umilmente come una vera e propria “Normal Girl”. Curiosità ed un pizzico di ironia sono fondamentali e non può mancare un po’ del mio sarcasmo. Insomma da romantica inguaribile quale sono come primo articolo ho deciso di parlavi di Tinder!

Sai quando ritorni single… Dopo i primi mesi di depressione, lacrime, crisi esistenziali davanti alle sue storie strafottenti di instagram,  rapporti morbosi con Just Eat &Co. ,  utopie e trip degni di un film di Spielberg … Insomma dopo il solito  pacchetto inizi finalmente a riapprofondire la demografia e specificatamente i suoi numeri, ricordandoti che ci sono circa 7,5 miliardi di persone su questa splendida terra,  per cui non vale la pena martoriarsi per qualcuno e soprattutto per qualcosa che è stato bello. Appunto è stato ed aveva smesso di esserlo già da un po’. Intanto hai capito che Cremonini è la tua anima gemella, soltanto che lui non lo sa. Allora capisci che magari è meglio iniziare guardarti intorno. Dopo mesi di castità ti risvegli come un Orangotango di Sumatra e sai che sta per arrivare la primavera e che con l’aumento delle temperature sale il livello di ormoni nell’aria. Ed è li’ che i tuoi amici si attivano con le sirene spiegate in soccorso della tua autostima e della tua necessità di riempire il tempo in serate da adolescenti e di preparare il tuo fegato verso sfide con i camionisti russi. Riportarti in auge sulla giostra dei dannati è la loro missione. E proprio dopo uno di questi weekend che stai ancora cercando di ricordare, in un lunedì sera da sola sul divano, mentre ascoltavo musica per sopperire alla Marcuzzi, la Henger e Monte che ci hanno fatto due palle così per una canna… che mi sono ricordata di Tinder. Suggerimento messo nell’orecchio da vari amici per rimetterti in piazza, un po’ per sfizio, un po’ per curiosità , un po’ per noia ho deciso di scaricare la tanto discussa app. Bene, per chi non lo sapesse Tinder è un’applicazione per il dating, utilizzata in tutto il mondo da milioni di utenti. App istallata e parto alla scoperta di questo nuovo mondo, poche mosse, registrazione con facebook, imposti un immagine del profilo e sei subito in piazza. Scopro  la schermata principale dove ti mostrano le foto delle persone che si trovano in un certo raggio di kilometri (decidi tu quanti) intorno a te e cominci a scorrere come facevi con le figurine “Ce l’ho/non ce l’ho” solo che qui decidi se ti piacciono o non ti piacciono. Tutto ciò mi ha fatto immediatamente effetto nostalgia. Mi ha ricordato il vecchio Badoo, lo usavo quando vivevo a Roma ho conosciuto un sacco di persone interessanti, in particolare un bel ragazzo che studiava lingue orientali e che adesso è diventato un attore famosissimo! Quindi entusiasta ho  iniziato ad assegnare i miei voti, sorpresa dalla grande quantità di gnocchi, casi umani e profili fake presenti! Si procede in questo modo, quando dall’altro lato c’è qualcuno che ti piace che corrisponde e viceversa, si crea una ” Compatibilità” . Una volta che si è compatibili si apre una chat in cui uno dei due può contattare l’altro! Ed apriti cielo, il telefono impazzisce, messaggi su messaggi, Danilo, Jacopo, Riccardo, Francesco… ma quanti ne sono?! Il primo quarto d’ora ti senti come la Bellucci sul trono di Maria de Filippi, una bomba atomica insomma! Piena di carica, mentre comunichi l’evento in diretta alle tue amiche strette su Whatsapp, inizi a rispondere ai messaggi. Ci sono i soliti ” Ciao”, ” Come va”, ” Che ci fai qui a Milano” ecc.. ecc.. Dall’avvocato, all’imprenditore, dallo studente, al creativo, ce ne sono per tutti i gusti ! Dopo le prime domande base, inizi a capire meglio l’approccio. Ci sono due filoni, quelli che cercano esplicitamente e non, semplicemente sesso, e quelli che oltre la fisicità non si precludono la possibilità di fare qualche conoscenza. Mi hanno anche detto che nel resto del mondo Tinder è usato fondamentalmente per i sex dates, in Italia vuoi per la cultura del nostro paese, l’app ha una valenza più pudica di chat di incontri . Non vi nego che oltre alle proposte hot, stia conoscendo anche persone interessanti e bravi ragazzi. Ho ricevuto inviti di tutti i tipi, per esempio da: ” Andiamo a vedere la ‘Forma dell’acqua’ di sabato sera” a ” Ci beviamo una birra” a ” Vorrei darti volentieri la mia frusta!” Ahhahahahahaha Tutto dipende da voi, da ciò che cercate, alla fine l’app è una fonte di distrazione e ci si fa parecchie risate! Vedere per credere, c’è una pagina instagram e facebook ” Tinder and the city” da cui ho rubato amorevolmente il titolo per il mio articolo! Vi suggerisco di andare a dargli un’occhiata! Sono sicura che vi verrà la curiosità! Buon Tinder a tutti 😀Schermata 2018-03-05 alle 22.41.35

https://www.facebook.com/tinderandthecity/

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...